Category Archives: Ambiente e Territorio

Argentario (GR) – Il Promontorio: casa dei Cinghiali e Fenicotteri

Il Promontorio dell’Argentario, approdo per tutti coloro che sono in circa di risorse e d’un luogo dalla bellezza unica.
Si erge sul Mar Tirreno, consentendo di ammirarlo appieno, comprendendo anche l’Isola del Giglio e Giannutri. Voltando lo sguardo ad Est è possibile vedere la laguna, dove al centro risiede il paese di Orbetello, che gode di benessere economico grazie alla pesca di spigole, orate ed anguille.

L’Argentario è sede di numerose specie animali, fra cui i fenicotteri e i cinghiali.

 

Caldarola (MC) – Origine dell’Arte Venatoria e Cinofila

Caldarola, gioiello ricco di tantissime tradizioni e caratteristiche tipiche dei paesini della zona, collocato nella provincia di Macerata.
Le peculiarità della città richiamano alle antiche origini della stessa: le vie strette, il castello e la Piazza Vittorio Emanuele II.

Nelle Chiese e nei Palazzi non si può fare a meno di notare le molteplici raffigurazioni dei dipinti e sculture sul tema dell’arte venatoria e della cinofilia.

Infine, la caratteristica che accomuna i piccoli paesini e cittadine: il legame e la cordialità degli abitanti, che accolgono i visitatori e continuano a dedicarsi alle loro attività mondane.

Comacchio (FE) – La città sul Delta del Po

Comacchio è una città profondamente condizionata da numerosi canali d’acqua e il più importante tra tutti è il Canale Maggiore, ma non è l’unica attrazione del luogo visto che dalla Cattedrale di San Cassiano si erge la singolare Torre Campanaria.
Poi abbiamo la scalinata del Trepponti, la Pescheria, l’Ospedale degli Infermi, il Ponte degli Sbirri e Palazzo Bellini.
Tanti complessi architettonici, già di per sé pregiati, ma che inseriti nello scenario di questa cittadina posizionata al centro del Delta del Po, prendono ancor più valore.

 

Padule di Fucecchio (PT) – La rinascita del Ponte Buggianese

II Padule di Fucecchio è una zona che l’uomo ha reso sempre più adatta all’urbanizzazione attraverso grandi interventi di bonifica.
Grazie a questo fenomeno è sorto Ponte Buggianese, il cui periodo storico (XVI secolo), coincide con il “Santuario della Madonna del Buon Consiglio”
Un tempio attorno al quale lentamente è cresciuto il paese, incastonando al suo interno altri piccoli gioielli come l’ottocentesca cappella dedicata alla Maria Immacolata.

 

Rotella (AP) – La Torre dell’Orologio e la Quercia del Santuario

Rotella raccoglie opere architettoniche ed eventi storici che hanno origine sin dall’epoca preromana.

Troviamo ad esempio la Torre Civica dell’Orologio che è il monumento principale: fungeva da campanile della chiesa di Santa Maria ed è l’unica parte di essa ad essere rimasta intatta dopo un crollo.

Altro edificio è sicuramente la chiesa di Santa Viviana, e poi sulle montagne di Montemisio, si colloca il Santuario della Madonna della Consolazione che è meta di pellegrinaggi per la devozione a Maria.