Comacchio (FE) – Ricette di Folaga e Anguilla

E’ con Nicola Buzzoni, Chef dell’Hotel Ristorante Canneviè, che andiamo a scroprire 3 ricette di Comacchio e il giusto abbinamento di vino.

Ricetta “Risotto di Folaga”:
– Spellare la folaga e lessarla in un brodo con sedano, carote e cipolla;
– Scarnare le folaghe e sminuzzarne la polpa;
– Far rosolare con dello scalogno;
– Far sfumare con un pò di cognac e un goccio di concrentrato di pomodoro;
– Aggiungere il risotto.

Ricetta “Anguilla alla brace”:
– Aprire l’anguilla e metterla alla brace;
– Come contorno aggiungere la polenta grigliata.

Ricetta “Gamberetti di fiume fritti”:
– Friggere i gamberetti.

Vino:
– Vino del Fortana Frizzante.

Comacchio (FE) – Manifattura dei Marinati e Parco Delta del Po

Le Anguille di Comacchio venivano, tempo fa, preparate in quello che attualmente è un museo dedicato all’intero processo della loro lavorazione.
Il Museo prende il nome di “Manifattura dei Marinati” e Letizia Nordi ci fornisce ulteriori approfondimenti.

Attrazione ambientale di notevole importanza è il Parco del Delta del Po del quale Elena Cavalieri spiega alcune importanti caratteristiche:
E’ stato istituito nel 1988, comprende un’area molto ampia e protetta, in parte dedicata alle attività agricole. Risiedono 315 specie animali tra le quali la colonia di fenicotteri.

 

Padule di Fucecchio (PT) – Caccia agli Anatidi

La caccia agli anatidi di oggi la svolgiamo al Padule di Fucecchio, in Toscana.
L’orario di partenza è presto come di consueto (alle 5.00) e ci avviamo nelle acque per raggiungere gli appostamenti, poi all’alba inizia la caccia.

Per quanto riguarda lo spazio riservato alle Associazioni Venatorie, l’ospite di oggi è Osvaldo Veneziano, Presidente dell’Arci Caccia, al quale chiediamo di darci la sua opinione sull’attività venatoria attuale e l’obiettivo che l’associazione persegue.

Padule di Fucecchio (PT) – La storica strage dei Partigiani e la Fauna

Padule di Fucecchio porta con sè un pezzo di storia che risale al 23 Agosto del 1944 quando, durante l’occupazione tedesca, ci fu un eccidio con il risultato di 175 morti, portato a termine dalla 26° divisione della corazzata tedesca con il pretesto di sterminare i superstiti partigiani.

Passiamo ora ad una cultura più leggera, e lo facciamo con Edoardo Chiostri (del Consorzio di Bonifica del Padule di Fucecchio), che ci regala qualche dettaglio in più su questo territorio toscano.

Arriviamo così alle bellezze di questo luogo che Luigi Bellandi, Fotografo amatoriale della natura, ci consente di approfondire grazie alla sua esperienza.
Tra i vari scatti fotografici è riuscito ad immortalare vari animali: i Germani, le Alzavole, i Fischioni, i Codoni, le Marzaiole, i Trampolieri, i Beccaccini e le Cicogne.
Inoltre anche la flora fa la sua degna figura, con le molteplici orchidee sparse per la zona.

Padule di Fucecchio (PT) – La rinascita del Ponte Buggianese

II Padule di Fucecchio è una zona che l’uomo ha reso sempre più adatta all’urbanizzazione attraverso grandi interventi di bonifica.
Grazie a questo fenomeno è sorto Ponte Buggianese, il cui periodo storico (XVI secolo), coincide con il “Santuario della Madonna del Buon Consiglio”
Un tempio attorno al quale lentamente è cresciuto il paese, incastonando al suo interno altri piccoli gioielli come l’ottocentesca cappella dedicata alla Maria Immacolata.